Commercio su aree pubbliche, partecipazione alla spunta

Commercio su aree pubbliche, partecipazione alla spunta

La spunta è l'assegnazione provvisoria dei posteggi di mercato o di fiera temporaneamente non occupati dai titolari. L’assegnazione è valida per la singola giornata e per i soggetti autorizzati ad esercitare il commercio su aree pubbliche che hanno presentato apposita istanza. 

Il Comune terrà una registrazione dei partecipanti stilando una graduatoria dell’ordine di spunta giornaliero. Si terrà conto delle presenze mediante una registrazione degli operatori presenti al mercato indipendentemente se abbiano potuto o meno svolgere l’attività.

Requisiti soggettivi

Per svolgere l'attività è necessario essere autorizzati per svolgere il commercio su aree pubbliche.

Approfondimenti

Carta d'esercizio e attestazione

La Regione Lombardia ha stabilito che ogni operatore di commercio su aree pubbliche deve possedere un documento contenente tutte le informazioni relative alle attività svolte e ai posteggi in concessione, chiamata carta d'esercizio (Deliberazione della Giunta regionale 25/11/2009, n. 8/10615, successivamente modificata dalla Deliberazione della Giunta regionale 13/01/2010, n. 8/11003).

Ogni operatore di commercio su aree pubbliche deve inoltre dichiarare di aver assolto gli obblighi amministrativi, previdenziali, fiscali ed assistenziali previsti dalla normativa vigente ottenendo l’attestazione (Decreto legislativo 31/03/1998, n. 114, art. 28).

Modalità di esercizio

L'autorizzazione per il commercio su aree pubbliche deve essere mostrata presso il mercato dove si vuole partecipare come spuntisti. Se l’interessato non possiede l’autorizzazione o si rifiuta di mostrarla sarà escluso dall'assegnazione.

Attività correlate

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Lavoro Imprese
Io sono: Imprenditore
Ultimo aggiornamento: 13/11/2019 15:07.58